Triplo impegno per il Forward Racing 2024

Triplo impegno per il Forward Racing 2024© Forward Racing

La formazione di Giovanni Cuzari giocherà su tre tavoli: Moto2 con Escrig ed il rookie Artigas, JuniorGP con Jorge Navarro e Chanon Inta ed in MotoE con Mantovani e Maria Herrera

9 febbraio

Dove va un team svizzero per fare la presentazione della stagione sportiva se non a Milano? E così è stato anche quest’anno per il team Forward, che ha scelto una location già usata un paio di anni fa, il 55 Milano, per svelare quelli che sono i programmi della stagione 2024 ed il nuovo title sponsor della squadra, Klint, che porta nuovi colori “sociali” alla squadra.

Al contempo la squadra svizzera ha voluto festeggiare due anniversari importanti: i 15 anni nel Motomondiale (l’inizio nel 2009 come Hayate, la squadra che gestiva la Kawasaki di Marco Melandri) e i 10 anni dalla vittoria del primo ed unico titolo Open della storia MotoGP con Aleix Espargarò su una Forward-Yamaha.

Una stagione, la 2024, che vedrà la squadra capitanata da Giovanni Cuzari giocare su tre tavoli diversi: Moto2, JuniorGP e MotoE. Se quello dello JuniorGP rappresenta un ritorno nei programmi della squadra con base ad Agno, la MotoE è la vera novità di questa stagione. L’ingresso nella categoria elettrica è stato possibile dopo aver rilevato la struttura dell’ex team RNF mantenendo quindi gli stessi meccanici, Ramon Forcada ed Andrea Mantovani protagonisti di due vittorie nella scorsa stagione. 

Al termine della presentazione ufficiale è stato lasciato anche spazio ai giornalisti accreditati di porre delle domande al management della squadra ed ai piloti. Cuzari ha voluto glissare sui risultati finali dei suoi piloti, un po’ scaramanticamente visto quanto capitato in Moto2 lo scorso anno soprattutto con Alex Escrig, out per infortunio per quasi tutta la stagione e autore solo delle ultime sei prove.

Moto2: la rinascita di Escrig ed il rookie Artigas


Come diceva ieri sul palco Rosario Triolo, il 2024 di Alex Escrig è all’insegna della rinascita dopo un 2023 veramente sfortunato dal punto di vista fisico. Lo spagnolo nei test di Valencia è andato subito molto forte con la nuova moto e le gomme Pirelli e spera di poter lottare per le prime posizioni durante la stagione.

Diversa invece la situazione del connazionale Xavi Artigas, “catapultato” a sua sorpresa in Moto2 nonostante avesse firmato con PruestelGP prima che la squadra tedesca optasse per la chiusura, lasciando a piedi i piloti. Fisicamente inadatto per la Moto3, Artigas si è calato subito bene nella sua nuova realtà e la 2024 sarà una stagione importante per il rookie spagnolo della Middle Class.

JuniorGP: Jorge Navarro e Chanon Inta


Per il ritorno nello JuniorGP di Forward Racing dopo l’esperimento di due anni fa, è stata chiamata una vecchia conoscenza del Motomondiale, ovvero Jorge Navarro, oggi pilota del Mondiale Supersport con il team Triumph. Con la sua esperienza, Jorge aiuterà nello sviluppo della moto e farà anche qualche apparizione come wild card durante la stagione della Moto2, giusto per tenersi in allenamento viste le “poche” gare che disputa in Supersport. Navarro sarà affiancato in questa sua nuova avventura dal pilota thailandese Chanon Inta.

MotoE: Mantovani e Maria Herrera


 

La vera novità di tutta la presentazione di Forward Racing, ovvero l’ingresso nella MotoGP elettrica. Un ingresso reso possibile “grazie” all’aver rilevato la struttura del team RNF e mantenendo in toto la squadra che ha portato Andrea Mantovani a conquistare due successi la scorsa stagione. 

Così come è stato confermato anche il capotecnico di Andrea Mantovani, quella leggenda vivente del paddock del Motomondiale che è Ramon Forcada, vincitore di mondiali con Jorge Lorenzo e un titolo sfiorato con Franco Morbidelli

Al fianco di Andrea Mantovani ci sarà Maria Herrera, una veterana del paddock elettrico. La spagnola rientra con il team Forward dopo l’esperienza nella Supersport nazionale in sella alla MV Agusta.

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi