SBK, Vierge e Lecuona puntano al riscatto: “Dobbiamo tornare sul podio”

SBK, Vierge e Lecuona puntano al riscatto: “Dobbiamo tornare sul podio”© HRC

Durante la presentazione della nuova Honda CBR1000RR-R, la coppia del team ufficiale HRC ha parlato degli obiettivi per questo 2024: ecco cosa hanno detto

Dopo Kawasaki, è stato il turno di Honda: la Casa di Tokyo ha tolto i veli alle CBR1000RR-R Fireblade SP del team ufficiale HRC con cui Xavi Vierge ed Iker Lecuona scenderanno in pista nell'ormai imminente stagione 2024 del mondiale Superbike. Con una moto rivoluzionata rispetto a quella dello scorso anno e l'arrivo di un nuovo Team Manager (Jose Manuel Escamez, il quale ha preso il posto di Leon Camier), l'obiettivo di entrambi sarà quello di tornare a lottare per le posizioni di alta classifica lasciandosi alle spalle un anno più complicato del previsto.

SBK, Bassani: "Il verde Kawasaki ha qualcosa di speciale"

Vierge: “Nel 2023 non abbiamo espresso il nostro potenziale”


Nel 2023 non siamo riusciti ad esprimere tutto il nostro potenziale, che era decisamente più alto rispetto a ciò che abbiamo ottenuto”, ha spiegato Xavi Vierge, che per il 2024 punta ad una miglior costanza di rendimento. “A volte la performance non dipende soltanto da noi e dalla moto, ma anche dalle condizioni della pista e dalle caratteristiche del circuito. Quando tutto va come deve andare siamo veloci, come abbiamo dimostrato in Indonesia salendo sul podio, perciò mi auguro che quest'anno si possa stare in quelle posizioni con maggior costanza”.

Test Sepang, Marini realista: "Abbiamo bisogno di tempo per migliorare"

Nuovo capotecnico per Iker Lecuona


Per Iker, i cambiamenti sono stati ancora più importanti visto che lavorerà anche con un nuovo capotecnico, ovvero Tom Jojic. Secondo l'iberico, però, ciò non rappresenterà un problema: “Non ho mai avuto particolari difficoltà nel passaggio da un capotecnico ad un altro. Penso di essere una persona con cui si lavora bene e Tom mi ha fatto un'ottima impressione fin da subito, perciò possiamo formare una bella squadra”.

L'obiettivo sarà quello di tornare sul podio ad oltre un anno di distanza dall'ultima volta: “Voglio lottare di nuovo per le posizioni da podio, visto che ci sono riuscito durante il primo anno con HRC ma non nel secondo, che è stato più complicato. Sarà fondamentale sviluppare la moto in modo da poterci permettere di stare davanti ad ogni weekend, arrivando nelle prime tre posizioni il più spesso possibile”.

Il King of the Baggrs incontra la MotoGP: insieme nel GP del Texas

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi