MotoGP test Sepang, Marquez: "Meno brillante di Valencia? Vi spiego perché"

MotoGP test Sepang, Marquez: "Meno brillante di Valencia? Vi spiego perché"© Luca Gorini

Marc racconta: "In Spagna i tempi sono venuti naturalmente, qui no. Se non hai la giusta fiducia in sella il corpo è rigido, devo lavorarci. Sono stanco morto, ma la progressione c'è stata"

Era l’uomo forse più atteso Marc Marquez in Malesia, ed i riscontri ottenuti nell’arco della tre giorni sono stati forse meno eclatanti del previsto, anche se positivi. In fin dei conti lo spagnolo ha concluso i propri test a poco più di mezzo secondo dalla vetta, segno che la strada intrapresa è quella corretta.
 
“Sono stanco morto – le prime parole di Marc ai microfoni di Sky – soprattutto perché oggi pomeriggio non avevo in programma di svolgere la simulazione della Sprint, ma mi sono sentito di farla, dato che era il modo migliore di capire la moto. La cosa più importante è giorno dopo giorno ho avuto una progressione”.

Marc e l’importanza del corpo in sella

“Ho fatto più fatica rispetto a Valencia – ha proseguito lo spagnolo - il che credo sia normale. A Valencia i tempi sono subito arrivati mentre qui no, principalmente perché mi è venuto spontaneo guidare con lo stile che utilizzavo sulla Honda, mentre sulla Ducati ne serve uno molto diverso, specie sul time attack. Il primo giorno ero perso, non guidavo bene, mentre già ieri sono migliorato sul passo, ed oggi mi sono avvicinato anche sul giro singolo”.
 
Marc si sofferma su questo tema, sottolineando ancora una volta quanto le prestazioni di Valencia siano state condizionate dall’ottimo rapporto tra lo spagnolo ed il Riccardo Tormo.
 
“Quando non senti la giusta fiducia in sella il corpo è più rigido, ed è quello che mi sta succedendo ora. Per questo ho fatto la simulazione di Sprint, per capire come giocare di più con il corpo. A Valencia i tempi sono arrivati anche senza farlo, ma è un qualcosa che serve e dunque ci devo lavorare”.

Davide Brivio torna in MotoGP: sarà Team Principal di Trackhouse

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi