MotoGP, Bezzecchi: "Duello Bagnaia e Martin? Non me ne frega un c...."

MotoGP, Bezzecchi: "Duello Bagnaia e Martin? Non me ne frega un c...."© Luca Gorini

Marco sulla stagione: "Contento di quanto raccolto. Nessuno pensava che sarei tornato così in fretta dall'infortunio, invece sono andato a podio 5 giorni dopo l'operazione"

23 novembre

Ultimo ballo della stagione per Marco Bezzecchi, che senza dubbio ricorderà a lungo il 2023. Del resto resterà per sempre l’anno della prima vittoria in MotoGP, in quel di Termas de Rio Hondo, nonché il primo in cui è diventato uno dei protagonisti principali della stagione.
 
“Il bilancio è positivo - le sue parole - ho fatto delle belle gare soprattutto nella prima parte di stagione, anzi direi che le cose sono andate bene fino al Giappone. Purtroppo l’infortunio non mi ha consentito di essere del tutto competitivo negli ultimi Gran Premi, anche se sono comunque riuscito a cogliere un podio, nonché a rimanere spesso e volentieri in top 6. Nel complesso quindi sono contento della mia stagione”.
 
Una stagione che deve ancoracoronare il proprio campione del mondo, cosa che a Bezzecchi – giustamente – importa ma fino ad un certo punto.

“E’ una bella sfida quella tra Pecco e Martin, ma preferivo esserci anche io (ride ndr). Io ago della bilancia della sfida insieme agli altri ducatisti? Non me ne frega un c..., corro normale (ride ndr)”.

Bezzecchi tra l’infortunio e i test di martedì

Marco torna poi a parlare della sua annata, dove il fulmineo rientro dall’infortunio ha certamente rappresentato un momento epico.
 
“Non so se ho fatto bene o meno, ma sono contento di ciò che ho fatto, dato che nessuno ci credeva che ci sarei riuscito, invece sono tornato e ho conquistato il terzo posto cinque giorni dopo l’operazione (sorride ndr)”.
 
Da martedì invece sarà già tempo di parlare di 2024, con il primo test invernale, dove Marco potrà salire in sella alla GP23.
 
“Sono curioso di provare la moto campione del mondo. Vedremo come sarà rispetto alla mia, anche perché ha avuto un percorso di crescita a differenza della mia GP22. In alcune pista quest’ultima va ancora molto veloce, in Qatar ad esempio Di Giannantonio è stato bravo”.

GP Valencia, Lorenzo Savadori sostituirà Oliveira nell'ultimo round MotoGP

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi