Gran Premio Italia: (ri)comincia la MotoGP 2023 di Bastianini

Gran Premio Italia: (ri)comincia la MotoGP 2023 di Bastianini© Luca Gorini

 Al Mugello rivedremo il "dream team" Ducati al completo: Enea affiancherà Pecco Bagnaia, a costituire il duo più atteso 

29 maggio

Lo "zero" è un brutto numero, perché racconta di risultati non raccolti. Vero, ma il concetto non riguarda Enea Bastianini che, da questa MotoGP 2023, ha avuto nessuna chance di muovere la sua classifica personale. Il pilota del team Lenovo Ducati ha compiuto giusto un passaggio nella Sprint di Portimao, poi è stato abbattuto. Infortunato, è tornato a Jerez, dove ha gettato la spugna. Il numero 23 desidera sbloccare la stagione, ripartendo dal Gran Premio di Italia. 

Vi raccomandiamo di seguire la SBK di Misano: ecco gli orari TV

Bastianini e il calvario di inizio MotoGP 2023

Atteso quasi e forse più di Pecco Bagnaia, Enea Bastianini ha cominciato nel peggiore dei modi il campionato, giunto al completamento della tappa di Le Mans con il piemontese in vetta a 94 punt e il già citato "zero" del romagnolo. Mentre il numero 1 siglava doppietta in Portogallo, il nuovo entrante era costretto alla rinuncia.

Una mazzata micidiale ricevuta da uno dei pretendenti al titolo, rimasto fermo anche quando gli avversari correvano in Argentina, Stati Uniti, Jerez - a seguito di un venerdì in cui ha provato, per poi fermarsi  - e Francia. La scapola lesa nella Sprint inaugurale fatica a guarire, sicché meglio evitare di comprometterne la futura efficienza.

Quindi, prove interessanti su una Ducati stradale, tenute proprio al Mugello. La Bestia ha potuto allenarsi in sella a una due ruote, che non erano quelle di una MotoGP, comunque probanti e indicative per capire a che punto si trovasse la forma fisica. 

Enea riprende il 2023 dal Mugello: Ducati ripristina il "dream team"

Pecco Bagnaia giunge al primo di due appuntamenti casalinghi in qualità di pilota da battere, nella volontà di battere tutti. Giusto. Tra questi, Enea Bastianini che, a sua volta, vorrà battere tutti, tra cui Pecco Bagnaia. Giusto. Insomma, Ducati ritrova il "dream team" tutto italiano, finalmente al completo. 

E si spera pure efficiente: il titolato in carica ha palesato un infortunio rimediato al Bugatti, il terzo classificato 2022 arriva da uno stop forzato, fastidioso ma necessario. Nel caso del nativo di Torino, la volontà consiste nel ribadire la propria leadership, per il riminise inserire il nome nella graduatoria conduttori 2023.

Li ritroveremo in duello per prima posizione e podio? Magari: questo era il sogno dai più svelato, all'arrivo della notizia relativa alla condivisione del box Rosso. Separati a Portimao, i due italiani si incontreranno nuovamente nel Gran Premio di Italia. Ottimo auspicio per tifosi e appassionati.

Calendario MotoGP 2023

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi